Gelsomino

Gelsomino

Il gelsomino: il fiore del paradiso

Nei paesi arabi il gelsomino simboleggia l’amore divino, per questo esiste la credenza secondo cui l’ingresso del paradiso sia avvolto da piante di gelsomino. Nel mondo esistono numerose varietà, circa 200. Si tratta sempre di piante arbustive  annuali che il più delle volte sono rampicanti. Il Jasminum officinale è il gelsomino comune, noto anche come gelsomino bianco. Fiorisce a fine primavera e in estate con piccoli fiori bianchi e molto profumati. Si tratta della specie più diffusa in Italia. È molto resistente e sopporta bene anche gli inverni freddi. Secondo l’aromaterapia, il profumo dei suoi fiori sarebbe euforizzante e stimolerebbe direttamente l’ipotalamo a produrre encefaline (della famiglia delle endorfine), sostanze che oltre ad inibire il dolore procurano uno stato di benessere e di felicità. Si crede che la fragranza dissolve le paure e le tensioni legate alla sessualità ed è tradizionalmente usato per curare i disturbi uterini e per facilitare il parto.

Come coltivare il gelsomino

In giardino

Il gelsomino viene coltivato in giardino per adornare muri, graticci e pergolati. Ha bisogno di supporti e sostegni soprattutto quando si tratta di quello rampicante. Quello coltivato all’aperto si alimenta grazie alle piogge, ma in ogni caso per quanto riguarda le innaffiature, la superficie del terreno dovrebbe sempre essere mantenuta umida.  Il nostro arbusto si concima a partire dalla primavera e per tutta l’estate ogni due settimane, diluendo il concime nell’acqua di irrigazione. Durante gli altri periodi sospendere le concimazioni. La pianta si moltiplica per talea.  Si prelevano delle talee lunghe 10-15 cm in epoche diverse a seconda del periodo di fioritura. Nelle specie a fioritura primaverile le talee si prelevano in autunno (ottobre) mentre nelle specie a fioritura invernale si prelevano in primavera (marzo).

In vaso

Per coltivare la pianta in vaso bisogna fare attenzione sia alle correnti di aria fredda sia alle esposizioni eccessive al sole. Anche per il posizionamento di un vaso in giardino bisogna scegliere un luogo in cui la pianta non sia esposta né al vento né al sole cocente. Scegliere terriccio naturale adatto alle piante da fiore o dare la preferenza al terriccio dell’ orto, è adatto il comune terriccio da giardino. Si può aggiungere al terriccio dei vasi torba e sabbia per migliorare il drenaggio. Annaffiare la pianta spesso in modo che la superficie del terreno rimanga umida. L’arbusto coltivato in vaso va rinvasato una volta all’anno. Il rinvaso avviene a settembre per quello che fiorisce in primavera e all’inizio della primavera per quello che fiorisce in inverno.

Il significato del gelsomino

  • Il gelsomino bianco esprime amabilità e candore d’animo
  • il gelsomino giallo è augurio di felicità e rappresenta l’eleganza e la grazia
  • il gelsomino notturno rappresenta la timidezza
  • il gelsomino rosso, rara specie indiana, rappresenta il desiderio.

Profumi al gelsomino

Gabrielle Chanel
Jardins de Bagatelle
J’Adore

Condividi:

Lascia un commento