Il tulipano

Il tulipano

Cari lettori,se l’arrivo dell’autunno vi ha incupiti e non fate altro che proiettarvi verso i colori e i profumi della primavera,questo è il momento giusto per mettere a dimora i primi bulbi. E da quale iniziare, se non da uno dei più amati, il tulipano?
Anticamente utilizzato come moneta di scambio, il tulipano è maggiormente coltivato in Olanda, dove hanno luogo diverse manifestazioni a lui dedicate, ma colora vivacemente i giardini di quasi tutta l’Europa.
Un fiore vellutato ed elegante che non necessita di molte cure, tanto da essere facilmente coltivato anche da chi non ha il pollice verde.
Proveniente dalla famiglia delle liliacee, i suoi fiori possono avere altezze diverse in base alla varietà, spaziando dai 10 centimetri fino ai 50!

CONDIZIONI OTTIMALI

Il tulipano va interrato rigorosamente con la punta rivolta verso l’alto, ad una profondità di circa 5 cm e a una distanza di 10-15 cm dagli altri bulbi.
Predilige terreni sciolti: infatti, se deciderete di piantarlo in giardino e non in vaso, dovrete prima smuovere un poco la terra per renderla ben areata.
Ha bisogno di poche innaffiature: va bagnato nel momento della messa a dimora, e poi ogni tre o quattro giorni circa,altrimenti potrebbero verificarsi marciumi che comprometterebbero la fioritura.

Non vi resta che scegliere i vostri colori preferiti, piantare i bulbi e aspettare la vostra amata primavera… ma nel frattempo, godetevi la crescita della pianta!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: